Neo che cresce, operare a Lugano.

Posted by on Giu 20, 2014 in Il medico risponde | 0 comments

 neo

Ho un neo che in gravidanza è cresciuto e mi hanno detto che è meglio non toccarlo. E’ vero che i nei maligni operati mandano in giro le cellule tumorali?

Qualsiasi neo che cambi forma, dimensione e colore, sviluppi margini irregolari, oppure compare all’improvviso sulla pelle, deve assolutamente essere controllato da un medico. E’ comunque vero che, durante la gravidanza, alcune volte i nei tendono ad aumentare di volume ed a diventare più scuri. Ciò non significa che devono essere trascurati. I nei sospetti vanno asportati mediante un intervento chirurgico ed esaminati al microscopio (esame istologico) per determinare se si tratta di un tumore. Può infatti trattarsi di un melanoma, estremamente aggressivo e pericoloso, di un basalioma o di uno spinalioma. Se l’intervento è fatto bene, non c’è nessun rischio di disseminare il tumore, purché si asporti anche un margine sufficiente di tessuto sano. Non solo, quindi, non c’è alcun rischio nell’asportazione chirurgica di un neo, ma l’intervento è raccomandato ogni qual volta esista il sospetto di una trasformazione maligna. A LuganoCare i nostri chirurghi sono a disposizione per consigli ed eventuale intervento di asportazione in anestesia locale. Per regioni estese può intervenire anche il nostro chirurgo estetico.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *