MEDICINE: VANNO PRESE A DIGIUNO OPPURE A STOMACO PIENO?

Posted by on Gen 12, 2018 in Il medico risponde | 0 comments

MEDICINE: MEGLIO A DIGIUNO OPPURE DOPO MANGIATO?

Quando viene prescritta una medicina ho notato che spesso non viene indicato se bisogna prenderla a stomaco pieno oppure a digiuno. Anche i farmacisti talvolta non danno a proposito nessuna indicazione.

Molti farmaci hanno un assorbimento alterato ed una diversa biodisponibilità a seconda che vengano presi a digiuno oppure a stomaco pieno. Prendiamo l’esempio di una famiglia di antibiotici, i chinoloni. I pazienti pensano di far bene prendendoli insieme ad un vasetto di yogurt, al fine di prevenire disturbi intestinali come la diarrea, e magari ci aggiungono pure un antiacido per lo stomaco. Ebbene, in queste circostanze, l’antibiotico non avrà più l’effetto desiderato. Altri farmaci (come ad esempio i bifosfonati usati nella terapia dell’osteoporosi) devono essere assolutamente presi a digiuno altrimenti il loro assorbimento, e quindi verosimilmente la loro efficacia, si riduce fino quasi a scomparire se presi durante i pasti. Talvolta anche succhi di frutta, come pompelmo o arancio, se presi insieme al farmaco possono diminuirne la biodisponibilità in percentuali fino al 60%. Stesso discorso vale per alcuni preparati contro l’ipertensione, che devono essere assunti tra un pasto e l’altro. D’altra parte ci sono medicine vengono assorbite più velocemente se prese a stomaco pieno. Vale quindi la regola che bisogna sempre chiedere istruzioni precise sul momento dell’assunzione di un farmaco al medico o al farmacista.

La dietista di LuganoCare Rosella potrà consigliarvi quali alimenti possono essere assunti senza rischio di interazioni o di mancato assorbimento.

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *