Kawa Kawa

Posted by on Apr 10, 2015 in Il medico risponde | 0 comments

Non ho fiducia nella chimica e nella medicina, ma leggo sempre con interesse le sue risposte e mi complimento per la sua chiarezza. Perché lei non accenna quasi mai a rimedi naturali, come gli estratti dalle piante? Eppure madre natura ci ha donato tanta ricchezza nel mondo vegetale.

 

6156502895_9e0100e1b4

Nella sua lettera lei mi rimprovera, velatamente, di nutrire un certo scetticismo verso la medicina naturale. In particolare lamenta il fatto che io non consiglio sovente di far ricorso a terapie naturali, in particolare a prodotti a base di erbe e piante medicinali. Lo stesso giorno che ho ricevuto la sua lettera, mi è giunta una comunicazione ufficiale da parte di una ditta specializzata in fitofarmacia (prodotti a base di erbe). In questo comunicato, indirizzato a medici, farmacisti e droghisti, si annuncia il ritiro dal commercio di un prodotto a base di estratto da una radice di una pianta, il kava-kava (kawa-kawa). Il ritiro dal commercio è stato ordinato perché, in alcune persone, l’uso dell’estratto della radice ha provocato dei gravissimi danni al fegato. Ricordo che un caso si è verificato anche in Ticino, e la vita del paziente è stato salvata in extremis solo grazie ad un trapianto urgente del fegato.

Questo caso è emblematico. Gli estratti della radice del kava-kava sono da tempo utilizzati per la cura dell’insonnia, nervosismo, irritabilità ed ansia. La popolarità di questa pianta risale addirittura alla Polinesia, dove in alcune cerimonie si fa uso di bevande e di tè a base di kava-kava. Il rimedio ha riscosso un certo successo anche da noi, proprio grazie alla sua origine vegetale, che viene associata all’opinione che sia innocuo e privo di effetti collaterali. I fatti hanno dimostrato il contrario e ci invitano ad una riflessione;. anche le piante possono essere pericolose, proprio come la chimica.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.