Il medico risponde

MEDICINE: VANNO PRESE A DIGIUNO OPPURE A STOMACO PIENO?

Posted by on Gen 12, 2018 in Il medico risponde | 0 comments

MEDICINE: MEGLIO A DIGIUNO OPPURE DOPO MANGIATO? Quando viene prescritta una medicina ho notato che spesso non viene indicato se bisogna prenderla a stomaco pieno oppure a digiuno. Anche i farmacisti talvolta non danno a proposito nessuna indicazione. Molti farmaci hanno un assorbimento alterato ed una diversa biodisponibilità a seconda che vengano presi a digiuno oppure a stomaco pieno. Prendiamo l’esempio di una famiglia di antibiotici, i chinoloni. I pazienti pensano di far bene prendendoli insieme ad un vasetto di yogurt, al fine di prevenire disturbi intestinali come la diarrea, e...

Read More

MAL DI GOLA, STREPTOCOCCO, PENICILLINA E RESISTENZE

Posted by on Gen 12, 2018 in Il medico risponde | 0 comments

MAL DI GOLA, STREPTOCOCCO, PENICILLINA E RESISTENZE   A mio figlio hanno diagnosticato una angina dovuta allo streptococco e gli hanno raccomandato di prendere un antibiotico pena gravi complicazioni. Perché una angina non curata è pericolosa? Il termine angina significa, in realtà, avere male. Esiste, ad esempio, l’angina pectoris (male al petto) che è cosa diversa dal mal di gola. Anche un banale mal di gola può essere pericoloso se le tonsille sono attaccata da un germe che si chiama Streptococco del gruppo A. Questo batterio, se non viene riconosciuto ed eliminato, è in grado di...

Read More

BAMBINI E PRESSIONE ARTERIOSA

Posted by on Lug 25, 2017 in Il medico risponde, Pediatria | 0 comments

BAMBINI E PRESSIONE ARTERIOSA E’utile misurare la pressione nei bambini? Possono soffrire di pressione alta? E quali sono i valori normali della pressione arteriosa nei bambini?   Certo, anche i bambini possono avere la pressione alta. Nei paesi occidentali, infatti, l’ipertensione nei piccoli raggiunge percentuali variabili tra il due ed il cinque per cento della popolazione. Le cause sono da attribuire a malattie dei reni, squilibri ormonali oppure a problemi dell’aorta. Molto rara invece l’ipertensione essenziale, cioè l’aumento della pressione che non trova spiegazione in una malattia...

Read More

ALCOL IPERTENSIONE E VINO ROSSO

Posted by on Lug 25, 2017 in Il medico risponde | 0 comments

ALCOL IPERTENSIONE E VINO ROSSO L’alcol alza o abbassa la pressione? Un conoscente dice che l’abbassa perché dilata le vene. E’ convinzione comune che l’alcol abbassi la pressione arteriosa, perché ha l’effetto di dilatare i vasi dove scorre il sangue. In quest’affermazione di vero c’è solo che le bevande alcoliche provocano un certo effetto di dilatazione a livello dei vasi periferici, quelli cioè che portano sangue alla pelle. Lo dimostra il colore rosso vivo che assumono le gote dopo una buona bevuta. Questo effetto è più pronunciato tra gli individui di razza orientale, mentre i...

Read More

PUNTURE DI ZECCA

Posted by on Lug 20, 2017 in Il medico risponde, Pediatria | 0 comments

PUNTURE DI ZECCA E’ vero che le punture di zecche sono pericolose? Se si viene punti bisogna toglierle oppure lasciarle morire da sole?E’ vero che si possono affogare con una goccia di olio? Le zecche sono animaletti piccolissimi (tra 0,5 e 4 millimetri) che si nutrono di sangue. La loro puntura può trasmettere, attraverso la saliva, malattie gravi come la meningoencefalite primaverile ed estiva e la borreliosi. Nel nostro paese le zecche vivono prevalentemente nei boschi e nei luoghi umidi fino ad un’altitudine di 1500 metri. In alcune regioni, come il Jura e la Svizzera interna, sono...

Read More

ASPIRINA ACIDO ACETILSALICILICO E CUORE

Posted by on Lug 20, 2017 in Il medico risponde | 0 comments

ASPIRINA ACIDO ACETILSALICILICO E CUORE Ho sempre conosciuto l’aspirina come rimedio per il mal di testa. Come mai si usa oggi così spesso per le malattie del cuore? Precisiamo subito che Aspirina è un nome di marca, dato dalla ditta farmaceutica Bayer, che ne detiene la proprietà. E’ diventato tuttavia così famoso che lo si utilizza come sinonimo. La sostanza che lo compone è l’acido acetilsalicilico, il cui utilizzo nella prevenzione delle malattie del cuore risale alla metà del secolo scorso. A quell’epoca il dottor Craven, medico pratico americano di Boston, aveva notato che, tra i suoi...

Read More