Capodanno, cene e stravizi

Posted by on Dic 31, 2018 in Pediatria | 0 comments

CENE E STRAVIZI DI FINE ANNO

Cenone, vino, spumante e poche ore di sonno: quali le conseguenze per il fisico?

Dice un vecchio proverbio latino “semel in anno licet insanire” che tradotto significa che “qualche volta, durante il corso dell’anno, è concessa qualche pazzia”. Gli antichi romani, che in fatto di stravizi, vino e buona cucina non andavano tanto per il sottile, nella loro saggezza lo avevano capito. Il problema non è tanto il comportamento di una notte, quanto gli eccessi e gli errori alimentari che si commettono ogni giorno dell’anno. In altre parole per una notte godiamoci pure la vita, facendo attenzione solo a non eccedere troppo con l’alcol. Qualche ora di sonno in più ed un’alimentazione leggera il giorno dopo ci rimetteranno a posto.

E quando è necessario ricorrere al medico?

Direi solo nel caso di disturbi intestinali, cioè forte mal di pancia, vomito, diarrea e febbre alta, che non si risolvono nel giro di 24 ore. Potrebbe allora trattarsi di un’infezione intestinale causata da un virus o un batterio. Nella stragrande maggioranza dei casi, tuttavia, basta avere pazienza e tutto si risolve senza l’intervento del medico. L’importante è non disidratarsi, quindi bere a piccoli sorsi (vanno bene bevande a base di Cola) e non prendere antibiotici che possono perfino peggiorare la situazione.

Ed è’ vero che prima degli stravizi gastronomici di fine anno sarebbe utile seguire un regime disintossicante?

No. Nel caso bisognerebbe disintossicarsi dopo! In caso di dolori addominali  basta bere  tè con fette biscottate. Se c’è diarrea va benissimo una mela, una banana, riso con carote, e da bere di certo non un “digestivo” alcolico ma una bevanda a base di Cola!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.