ALIMENTAZIONE E GRAVIDANZA: Cosa e quanto mangiare?

Posted by on Giu 2, 2017 in Il medico risponde, Pediatria | 0 comments

ALIMENTAZIONE IN GRAVIDANZA:

Cosa e quanto mangiare?

Riguardo cosa e quanto mangiare durante la gravidanza circolano molte idee sbagliate e diversi pregiudizi. Uno dei più diffusi è la credenza popolare che una donna incinta debba “mangiare per due”. Il risultato è che spesso in gravidanza si prendono troppi chili. L’aumento del peso corporeo, durante l’attesa, deve essere invece attentamente sorvegliato in modo che sia graduale e soprattutto non eccessivo. In nessun caso dovrebbe superare, al termine dei nove mesi, i 10-12 chilogrammi.

Nel primo trimestre di gravidanza l’aumento di peso ideale dovrebbe essere al massimo di uno o due chilogrammi. Nel periodo successivo dovrebbe restare in un valore compreso tra i 350 ed i 400 grammi per settimana.

E’ sufficiente per questo aumentare l’apporto calorico di circa 200 calorie al giorno, pari a circa il 10% del fabbisogno energetico. Importante è anche assicurare una sufficiente assunzione di proteine (15%) di calcio e fosforo (50%) di acido folico e vitamina D, magari facendo ricorso ad un polivitaminico.

La dieta sarà quindi variata, e comprenderà latte, latticini, carne, pesce, uova, legumi, cereali, frutta, verdura ed olio di oliva. Per garantire un apporto ideale di ferro, di vitamine del gruppo B e di acidi grassi polinsaturi si preferiranno carni magre (ad esempio pollo e tacchino) ed anche due o tre uova per settimana.

Da ridurre infine l’uso del sale (preferire le spezie) nonché le bevande con molta caffeina (cola, tè e caffè).

In definitiva in gravidanza non bisogna “mangiare per due”. Nel primo trimestre di gravidanza l’ aumento del peso corporeo non dovrebbe superare i due chilogrammi. Nel periodo successivo dovrebbe essere compreso tra 350 e 450 grammi per settimana. E’ sufficiente aumentare l’ apporto di calorie del dieci per cento.Rosella, la dietista del nostro studio medico di Lugano, è a disposizione per un consiglio e per seguirvi durante la gravidanza.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *